Sorprendente Slovenia

Una delle destinazioni più affascinanti a misura di famiglia è la vicina Slovenia: uno straordinario intreccio di paesaggi che apre a sentieri escursionistici e borghi intervallati da antichi manieri e spazi di natura incontaminata.

Lubiana

La bellissima capitale Lubiana è il punto di partenza per cogliere al meglio le particolarità del Paese. La città, il cui nome in sloveno (Ljubljana) è quasi identico al termine utilizzato per indicare una persona amata (ljubljena), sorprende nelle sue mille sfaccettature. Nonostante sia una città europea di media grandezza, conserva i pregi di un piccolo centro abitato, dotato di tutti i vantaggi offerti da una grande capitale. Tre piazzette, o meglio detto borghi, Mestni, Stari e Gornji trg, formano il cuore del centro storico medievale. Via libera qui a passeggiate senza una meta precisa. A ritmo slow, lungo la Ljubljanica, il pittoresco fiume cittadino, concedendosi una pausa gourmand o una bevanda rinfrescante in uno dei tanti invitanti caffè lungo il corso d’acqua. Per poi spostarsi in Piazza Prešeren, un concentrato di tre principali attrazioni qui raggruppate: la Chiesa francescana, il monumento dedicato al poeta France Prešeren e il Triplo Ponte di Plečnik. E ancora, nel centro storico: il Ponte dei Draghi, il Castello con la sua Torre panoramica, la Cattedrale di San Nicola con la caratteristica cupola verde e, infine il Mercato Centrale, mecca per i palati gourmand.

Lago di Bled

In poco più di un’ora da Lubiana si può scendere verso il mare o salire verso i monti. Non prima di fare imperdibile tappa al Lago di Bled: uno specchio d’acqua cristallino circondato da una rigogliosa vegetazione, il cui quadro è completato dall’imponenza del castello arroccato sulla collina dal quale si domina tutto. Un’atmosfera sospesa nel tempo…teatro di antiche leggende e moderne soap opera. Bled è una meta perfetta per il turismo green, ed è la terza località al mondo da visitare nel 2019 secondo la Lonely Planet. Salire a bordo di una “pletna“, la barca tipica tradizionale, è d’obbligo. Approdati sulla piccola isoletta, circondata dalle acque immobili del lago e incastonata da magnifiche montagne, incanta per il suo silenzio. Ogni rumore, anche il più piccolo, riempe lo spazio in modo chiaro: l’acqua del lago mossa dalle barche, gli uccelli che spiccano il volo, il suono della campana della chiesa del XVII secolo, Santa Maria Assunta. Per ammirare questo quadro dall’alto, c’è una bella camminata che si spinge nella Gola di Vintgar, un fiordo alto e stretto, scavato dal torrente Radovna, che traccia una profonda ma stupefacente ferita lunga 1,6 km.

Garden Village Bled

Recentemente la Slovenia è stata riconosciuta dall’organizzazione internazionale Green Destinations come la prima destinazione verde al mondo, in quanto rispetta il 96% di 100 criteri di sostenibilità. In pochi anni il paese è riuscito così a trasformare il turismo sostenibile in una strategia nazionale di successo. Dal glamping immerso nella natura, all’hotel a cinque stelle, le proposte sono infinite. Noi abbiamo optato per il Garden Village Bled, un fiabesco eco-resort, vero paradiso immerso nel silenzio della natura. Dotato di comfort e servizi di ogni genere, con un’attenzione per ridurre al minimo l’impatto ambientale: i principali materiali impiegati sono il legno e il vetro, utilizzati proprio per integrare perfettamente l’intera struttura con il fitto bosco che cresce rigoglioso tutto attorno, le risorse primarie utilizzate sono ottenute naturalmente dall’ambiente che lo circonda. Si può pernottare nelle case sugli alberi a due piani o in tende super confortevoli. Un luogo speciale per ricaricare le energie, dove il tempo è scandito dal flusso dell’acqua del fiume che scorre proprio ai piedi del villaggio e dal cinguettio degli uccellini.

Castello di Predjama

Boschi, parchi, fauna spettacolare, ma la bellezza slovena si trova anche nel sottosuolo: con un sistema carsico che attraversa tutto il Paese dando vita a spettacolari grotte, non si può dire di aver visitato la Slovenia se non si è fatta tappa ad una di esse. Con una profondità di 115 metri e una lunghezza di più di 20 chilometri, le Grotte di Postumia sono le più famose di tutta Europa. Le più estese del Carso, ricche di stalagmiti e stalattiti che si formano attraverso processi che richiedono migliaia di anni, sono le uniche al mondo talmente grandi da essere visitate su un trenino. A nove chilometri dalle grotte si trova il Castello di Predjama, iscritto nel Guinness dei primati come il più grande al mondo costruito in una grotta. Di spettacolare fattura, merita per una delle cornici più scenografiche che una fortezza possa vantare.

Pirano

Ci spostiamo verso il litorale, sulla punta di una stretta penisola, a Pirano: la cittadina più incantevole della costa slovena. La sua Città Vecchia, una delle meglio conservate dell’adriatico, è uno scrigno di capolavori dell’architettura gotico-veneziana. Difficile non innamorarsi delle tortuose stradine fiancheggiate da palazzi d’epoca e delle invitanti trattorie di pesce. Il panorama migliore sulla piazza principale (la più fotografata dalle guide turistiche), Piazza Tartini, si gode salendo lentamente verso la Chiesa di San Giorgio, dietro il cui sagrato c’è uno spiazzo verde da dove poter ammirare il mare verde e la costa con le case a picco sulla spiaggia. A pochi chilometri da Pirano raggiungiamo la piccola Montecarlo slovena, Portorose, il cui nome rimanda alla delicata bellezza di questa località turistica di mare, nota soprattutto come centro balneare e termale di fama europea. Il porticciolo è pieno di locali, stabilimenti e persino casinò. Domina un’architettura moderna, che però non infastidisce né trasmette sfarzo o esagerazione.

Spicnik

Per il ritorno in Italia si possono scegliere due strade differenti: passare per Trieste o tornare a nord verso il Parco Nazionale del Triglav e attraversare il Friuli Venezia Giulia. Noi abbiamo optato per la seconda scelta, così siamo riusciti ad ammirare gli altipiani sloveni ancora innevati e parte della strada del vino del Collio sloveno, punteggiata da vigneti, fattorie, verde lussureggiante stradine fiabesche.


Lascia un commento