Una nuova passione

beginning

C’è un bellissimo momento nella vita, in cui non possiamo far altro che prendere la decisione che ci troviamo davanti. Non costa fatica, non ci perdiamo un minuto di sonno. Molliamo un lavoro a cui abbiamo dato tutto, che ci ha dato tanto, e ce ne andiamo a piantare carciofi. O rose. Facciamo un figlio, smettiamo di fumare, lasciamo un uomo. A volte, banalmente, tagliamo i capelli o ci facciamo bionde. Ci abbiamo messo mesi, più spesso anni (ecco, per i capelli magari no), forse non ci eravamo nemmeno accorte che ci stavamo pensando, mentre invece, sotto sotto, quella sana e potente spinta di vita lavorava per noi. In un caso o nell’altro, semplicemente, lo facciamo. Ci svegliamo una mattina, ci buttiamo, e siamo le persone più felici del mondo. Una bella spinta al cambiamento. Un’evoluzione, un progresso, un reinventarsi assecondando un’atavica passione che rimasta sopita e silente troppo a lungo…

Ogni inizio, ogni novità, ogni scoperta ci rinnova. Possiamo rinascere una, cento, mille volte, ricreandoci grazie alla forza vitale che sapremo trovare in noi. Lasciando germogliare e crescere una nuova passione. Può essere un amore, un nuovo lavoro, la nascita di un figlio; assecondare la voglia di un viaggio nella natura o di imparare uno sport. Ogni novità ci fa sperimentare la condizione di quando ci innamoriamo e ancora non sappiamo se saremo riamati. Qualsiasi esperienza nuova, anche coltivare pomodori sul terrazzo, vivere la bellezza in sé, in questo momento di cupa negatività e pessimismo, è una risorsa. Tutto è legato all’invenzione, alla scoperta di ciò che prima non riuscivamo a vedere.

Dice un antico proverbio cinese: “La mente è un terreno fertile, qualsiasi cosa ci pianti crescerà, sia che si tratti di fiori meravigliosi, sia di erbacce“. Saggezza antica, attuale ancora oggi: conoscere i meccanismi della mente è essenziale per mettersi alla guida della propria vita senza lasciarsi trasportare dagli eventi in maniera passiva. La mente non va lasciata a se stessa, ma va nutrita: sta a ognuno di noi capire cosa fare entrare e cosa, invece, mantenere fuori. E come farlo. Il primo passo per cambiare è proprio quello di accettare il fatto che è in nostro potere decidere quale atteggiamento adottare verso gli eventi della vita: dobbiamo capire se preferiamo stare fermi a guardare i problemi e lamentarci o accettare la sfida e provare a risolverli. E solo a quel punto avremo la capacità di sperimentare tante fasi, tante vite, tanti inizi.

Lascia un commento