Parigi

paris1

L’allure e la joie de vivre di una città unica si fondono in un’ app aggiornata continuamente su tutto quanto è in voga a Parigi, che accada nel Marais, a Saint-Germain o in quartieri meno centrali dove abitano i creativi e abbondano gli atelier. Per provare a sentirsi vere parigine per qualche giorno, non resta che scaricare My Little Paris (mylittleparis.com) e avere in tasca una city guide con gli indirizzi più cool del momento.

appNel Marais, il quartiere più amato da trend setter e fashion blogger, è sorto il primo bar à maquillage, Make up me (12 rue de Montmorency, makeupme.fr), dove in pochi minuti realizzano un trucco perfetto a partire da 10 euro. Poco distante ha appena aperto, in uno spazio Bhv di rue des Archives, un pop-up store di Marc by Marc Jacobs, mentre in rue de la Verreire ha raddoppiato Kilo shop (vestiti a peso, ai n° 69-71 e al 125 bld. St.-Germai, kilo-shop.fr). Nuovissimo il Cafè des chats (16 rue Michel Le Comte, lecafedeschats.fr), dove i felini sono di casa, mentre è ormai un classico Merci (111bld. Beaumarchais, merci-merci.com): moda, design, oggetti per la casa, ristorante e sala da tè. Sempre in zona, nel Marché des Enfants rouges, in rue de Bretagne, si cela un’ottima enoteca, Versant vins (versantvins.com), non lontano dal caffè-libreria Marcovaldo (61 rue Charlot, marcovaldo.fr).

Oltre Place de la République, attorno al canale Saint-Martin, ci sono un sacco di luoghi divertenti. Come Médecine douce (gioielli, 10 rue de Marseille, bijouxmedecinedouce.com), Thanx God I’m a V.i.p. (abiti vintage, 12 rue de Lancry, thanxgod.com), Artazart (design bookstore, 83 quai de Valmy, artazart.com), il Point Ephémère (concerti e performance artistiche, 200 quai de Valmy, pointephemere.org) e, in rue Beaurepaire, il parrucchiere bio R Végétal (al 36, rvegetal.com), gli abiti di Liza Korn (al 19, liza-korn.com) e di The Kooples (al 32, thekooples.com).

app1Tra gli imperdibili in area Saint-Germain, The space (21 rue Bonaparte, the-space-paris.tumblr.com) per gli abiti, Quatrehomme (62 rue de Sères, quatrehomme.fr) per i formaggi e Léo Dupont (16 rue de la Grande chamière, leodupont.com) per una buona cena. Se siete vegani, non perdetevi il Café Pinson (cafepinson.fr): juice bar, café e ristorante con cucina naturale e ingredienti al 100% biologici.

2 Risposte a “Parigi”

  1. WoW! Mi hai fatto venir voglia di tornare a Paris! Che meraviglia! E quanti indirizzi utili!!!! Letto tutto d’un fiato! Un bacio Fede!

    1. Grazie Marta Parigi è sempre una scoperta Bacioni

Lascia un commento