Fuorisalone 2016

Ci siamo. La design week è iniziata e la città è più adrenalinica che mai: basta svoltare un angolo per imbattersi in palazzi agghindati a festa nelle più svariate installazioni, per non parlare dell’invasione pacifica di addetti ai lavori, appassionati o semplici curiosi alle prese con le novità del Salone del Mobile o con gli eventi dei vari Design District. Perché nessun evento come il Fuorisalone sa trasformare così radicalmente il territorio: conferenze, mostre e collettive di designer per ogni tendenza e interesse. Chi ha deciso di passare del tempo tra i vari allestimenti deve organizzare al meglio il suo percorso: le cose da vedere sono tante e il rischio di perdersi qualcosa di interessante è alto. Ecco quello da non farsi mancare.

openborders

L’evento di Interni è sempre una conferma. Quest’anno si sviluppa in tre sedi: all’Università degli Studi di Milano con diciotto installazioni interattive, macro-oggetti, micro-costruzioni e mostre di importanti architetti e designer internazionali che declinano un tema stimolante e d’attualità: Open Borders, un invito ad andare oltre i confini della creatività proiettandosi in nuove tecnologie. La Torre Velasca ospita quattro percorsi tematici di Audi City Lab e un’installazione luminosa. All’Orto Botanico di Brera invece, un totem urbano e un albero in cemento ultra performante per lo sport outdoor favorisce l’aggregazione tra i visitatori.

brera

Rimaniamo nel Brera Design District che presenta un progetto inedito dell’artista Chiara Luzzana: Sound of the city, un ritratto della città meneghina attraverso i suoni che più la caratterizzano. Al Raw Brera il marchio Wall&Deco presenta le nuove collezioni di carte da parati: grafiche con tantissimi piccoli fiori o al contrario fiori enormi; oppure geometrie e illusioni tridimensionali in bianco e nero tipiche della optical art.

tortona

In zona Tortona negli spazi del Superstudio si svolgerà il Super Design Show: 17.000 mq espositivi, progetti a tema, installazioni museali, padiglioni nazionali, mostre indipendenti o collettive, grandi aziende consolidate ma anche giovani aziende innovative, startup, self-design e tutte le tendenze del vivere e dell’abitare. Da vedere l’installazione di Citizen, dal titolo Time is Time: l’estro creativo di Tsuyoshi Tane indaga sul tempo come dimensione filosofica e fonte di infinite possibilità in uno spazio surreale, al di fuori delle dimensioni spazio-temporali, fatto di luce danzante che si riflette su più di 100.000 dischi metallici che fluttuano sospesi nel vuoto. Giovedì 14 aprile il canadese Karim Rashid, sarà nuovamente protagonista della Tortona Design Night con una performance presso l’Hotel Magna Pars Suites Milano.

zonasantambrogio2016-rerurban

Nel bellissimo giardino del quartier generale di Zona Santambrogio Design District, talenti provenienti da scuole e università lombarde, sono in mostra con il progetto Next Design Innovation che raccoglie 21 prototipi interattivi sulla relazione tra design e nuove tecnologie inerenti a casa e arredi ma anche agli smart device per la città. Negli spazi dell’antica basilica più di 90 espositori tra i migliori florovivaisti e artigiani italiani animeranno la terza edizione di Flora et Decora. Mentre a chiusura del Fuorisalone, prenderà vita il design market di Eat Urban, coi prodotti in vendita dei migliori hand makers italiani e milanesi.

Lascia un commento