Caffè a Milano

Chi mi segue sul canale Instagram (http://instagram.com/chiccadoc/), sa che sono un’amante della prima colazione, come rituale sacro della giornata. Che sia a casa con torte preparate dalle mie manine o con croissant, crostate e muffin gustati nei migliori bistrot della mia amata città. Caffè e caffeina oltre ad essere l’elisir del risveglio, miscele che fanno da carburante in città frenetiche e dinamiche come la nostra, sono anche sinonimo di pausa e relax assicurato. Basta sbirciare attraverso le vetrate delle caffetterie più chic meneghine per accorgersene…

blancheEsempio di café dal target radical glam è il Blanche Bistrot (www.blanchebistrot.it), in via Sarpi, all’angolo con via Canonica. Con il suo stile liberty fatto di parquet, sedie di paglia e tavoli lignei dipinti di bianco, seduce tanti caffeinomani della zona ma non solo: oltre all’espresso qui si fa colazione all’antica, con pane burro e marmellata – vero sinonimo di lentezza – ma anche con una quantità spropositata di muffin e donuts, torte bio e biscottini integrali con cui è guarnito il bancone. E pain aux chocolat, croissant, tarte tatin e baguette, in puro allure francese.

biancolatteNello stesso stile shabby chic, Biancolatte (www.biancolatte.it), in via Turati, nato gelateria-caffetteria-latteria, poi ristorante dove mangiare piatti preparati al momento, basati su ingredienti freschi e una cucina semplice, leggera e golosa. Infine allargatosi con un carinissimo shop dove poter acquistare i prodotti della casa: bonbon ripieni di gelato in tutte le fogge, biscotti, torte, crostate, marmellate e tanto altro, presentato in confezioni regalo molto affettuose. Tutto è preparato con ingredienti genuini e di stagione. L’ ambiente è accogliente, bianco candido e curatissimo.

pandenusPer iniziare una domenica rilassata vi invito al Pandenus (www.pandenus.it), letteralmente “pane di noci” in dialetto milanese,  il classico luogo dove colazionare con giornale o libro al seguito. Se esiste il comfort food, esiste il comfort bar e lui è uno di quelli. Interni dai colori caldi con forno a vista, panetteria calda, l’idea milanese di arredamento rustico per una caffetteria qui trova la sua tipica, piacevole espressione. Golosa la scelta delle brioches salate ripiene di affettati tagliati al momento e croissant dolci – non perdete quella con lamelle di mandorle – torte morbide con cioccolato e fragole e prodotti da forno di ogni sorta, dal pane con lievito madre a focacce e pizze gustose.

fioraioPiù pretenzioso  e suggestivo, nel cuore di Brera  in via Montebello, troviamo Fioraio Bianchi (www.fioraiobianchicaffe.it), in stile bohémien con muri scrostati, pochi tavoli e fiori straordinari che fanno da contorno e da poter acquistare fino a chiusura. Ci si può sedere per un tè o un caffè o una cioccolata con biscotti e altre delizie di pasticceria in un ambiente intimo e rilassato, dall’atmosfera così tipicamente parigina da farne un luogo fuori dal tempo: appena si entra, si respira un’aria un po’ retrò, con quel bellissimo pavimento dalle mattonelle esagonali in cotto rosso, bianco e nero…e il caffè a Milano diventa strachic.

Lascia un commento